ANEMGI-ONLUS  Associazione per la NeUroGastroenterologia e la Motilità Gastrointestinale 
This e-mail address is being protected from spam bots, you need JavaScript enabled to view it

Dispepsia - Eziologia Print E-mail

 
Solo l'esofagogastroduodenoscopia (EGDS) consente di determinare la causa dei sintomi.
 
 

Quattro sono le diagnosi statisticamente più frequenti:

  • Dispepsia funzionale (> 60%)
  • Ulcera peptica (15-25%)
  • Esofagite da reflusso (5-15%)
  • Cancro gastrico (< 2%)
 La richiesta d'intervento medico è in relazione a: Severità dei sintomi

Paura del cancro gastrico

Età

Classe sociale

Familiarità per cancro

Fattori psicologici

Se il paziente non è stato precedentemente sottoposto ad esami diagnostici le opzioni cliniche attuabili sono:
  • Terapia medica empirica e successiva valutazione in caso di fallimento 
  • Esofagogastroduodenoscopia e terapia mirata in funzione del risultato
  • Test per l'infezione da Helicobacter pylori riservando l'esame endoscopico in caso di positività
Test per l'infezione da Helicobacter pylori e terapia eradicante in tutti i pazienti positivi
 In più del 60% dei Pazienti non è rilevabile alcuna causa responsabile dei sintomi dispeptici

 
 
La scelta del comportamento medico è condizionata dalla determinazione per quel paziente del rischio di avere una patologia organica. Di fronte al Paziente dispeptico bisogna chiedersi qual è il rischio che possa avere una patologia organica